A cosa serve uno switch di rete: funzionalità e vantaggi 

A cosa serve uno switch di rete funzionalità e vantaggi

A cosa serve uno switch di rete: funzionalità e vantaggi 

Quando si parla di switch di rete, ci si riferisce a un dispositivo strettamente correlato alle architetture di networking. Nel corso del tempo le funzionalità di questo device non sono mutate. A cambiare negli anni, sotto la spinta dell’incessante evoluzione che riguarda da sempre l’ambito IT, sono state essenzialmente le tecnologie di riferimento.

Per chi non ha una conoscenza approfondita sul tema, nel nuovo articolo del nostro blog illustreremo a cosa serve uno switch di rete. Analizzeremo inoltre i vantaggi che offre. Addentriamoci quindi nella conoscenza del dispositivo, scoprendo più da vicino lo switch di rete, cos’è, come configurarlo e altre curiosità che lo riguardano.

Sommario:

A cosa serve uno switch di rete: funzionalità e vantaggi

Switch di rete: cos’è

Come configurare uno switch di rete

L’importanza di uno switch apparato di rete per un’azienda

Switch VS hub di rete

Per il tuo switch di rete rivolgiti a Elle Di Ufficio

Switch di rete: cos’è

Partiamo dall’ABC. Per conoscere lo switch di rete e cos’è per l’esattezza, cerchiamo di delineare una breve definizione. In informatica, uno switch, termine che in italiano può essere tradotto come “commutatore”, è un dispositivo di rete che connette insieme altri device.

In concreto, lo switch gestisce il flusso di dati attraverso un network, veicolando il traffico in modo bidirezionale tra più dispositivi collegati e abilitando così la comunicazione tra di essi.

Qualunque device sia connesso a uno switch di rete può essere identificato grazie al suo specifico indirizzo MAC (dove MAC sta per “Media Access Control”). In questo modo, lo switch permette di massimizzare l’efficienza del network.

Oggi come oggi, è praticamente impensabile fare a meno di un dispositivo di rete come lo switch in ambito professionale. Lo strumento permette infatti di trasferire grandi quantitativi di dati in maniera rapida in presenza di un numero corposo di computer connessi allo stesso network. Per di più, con un elevato grado di sicurezza.

Come configurare uno switch di rete

Una volta compreso il valore di un dispositivo come lo switch, facciamo un passo in avanti. Cerchiamo cioè di capire come configurare uno switch di rete. È facile intuire che effettuare una simile operazione in un ambito professionale comporta una certa competenza tecnica e per questo la necessità di rivolgersi a consulenti esperti, nel caso in cui l’impresa non possa usufruire di personale interno specializzato. Puntualizzato questo, vediamo insieme in maniera schematica i passi da seguire per la configurazione di questo dispositivo di rete.

La prima cosa da fare, consiste nel consultare il manuale di istruzioni del proprio switch di rete. In alcuni casi, la procedura può difatti cambiare a seconda del router che si ha a propria disposizione. Nel manuale di istruzioni viene in genere indicato come modificare le diverse opzioni. Una volta effettuata questa opportuna verifica, occorre nell’ordine:

  • accedere alle impostazioni del router così da fornirgli le opportune istruzioni per accettare nuovi IP per ogni porta disponibile, facendo sempre riferimento al manuale;
  • impostare per ciascuna delle porte i controlli del firewall, in modo tale da rendere la connessione in ingresso sicura, impedendo a eventuali virus e malware presenti in uno dei dispositivi connessi di diffondersi nell’intero network;
  • connettere un cavo Ethernet a una porta qualsiasi del router e alla porta denominata LAN1 dello switch di rete, ricordando che in alcuni dispositivi quest’ultima viene chiamata “Switch”, “Link” o “Cond”;
  • collegare il cavo di alimentazione della corrente allo switch, appurando che gli sia stato attribuito un indirizzo IP. Anche in questa circostanza, è opportuno far riferimento al manuale di istruzioni.

Nel caso in cui la procedura sia stata effettuata correttamente, lo scambio di dati tra i vari dispositivi collegati al network avviene senza riscontrare problemi.

L’importanza di uno switch apparato di rete per un’azienda

Perché per un’impresa è importante far uso di un switch apparato di rete? Il motivo è presto detto. Grazie allo switch, un nodo, ossia qualunque dispositivo hardware connesso al network (un PC, una stampante, un server o qualsiasi altro device) è capace di comunicare con gli altri device, trasmettendo così dati e rientrando a pieno titolo in un vero e proprio sistema di scambio di informazioni.

Tra i principali vantaggi garantiti dall’uso di un simile dispositivo di rete c’è quello di distribuire la banda disponibile in una modalità sostenibile sotto il profilo economico. Lo switch è infatti capace di dare la precedenza al traffico più importante, ottimizzando in questo modo l’uso della rete.

Nel ventaglio degli aspetti positivi che si possono attribuire a uno switch apparato di rete c’è inoltre la capacità di gestire con efficacia ciò che in termini informatici viene definito “collisione”, contesto che si verifica quando un insieme di nodi concorrono per accedere allo stesso mezzo trasmissivo e successivamente trasmettere.

Giunti a questo punto, ci si potrebbe chiedere che cosa distingue lo switch dall’hub di rete, dispositivo che funge a sua volta da nodo di smistamento dati di un network di comunicazione. Analizziamo quindi i vantaggi dello switch rispetto all’hub.

Switch VS hub di rete

La funzione principale di uno switch e di un hub di rete è indicativamente la stessa. Tuttavia, mentre un hub trasmette le informazioni sull’intero network esponendole ai diversi dispositivi collegati, lo switch di rete agisce in maniera “selettiva”, nel senso che trasmette le informazioni esclusivamente al dispositivo di destinazione, garantendo così un maggior grado di sicurezza.

Oltre a questa importante caratteristica, come ulteriori vantaggi rispetto a un hub di rete, uno switch garantisce generalmente:

  • una ottimizzazione delle prestazioni della banda per ogni utente o per ciascun workgroup;
  • una larghezza di banda scalabile;
  • una riduzione delle collisioni;
  • unmiglioramento della sicurezza.

Si tratta quindi di un dispositivo che ogni impresa dovrebbe valutare per garantire un accesso rapido ai molti dispositivi in uso cablati.

Per il tuo switch di rete rivolgiti a Elle Di Ufficio

Ora che hai compreso a che cosa serve uno switch di rete, potresti decidere di implementarlo nel tuo network aziendale. Se così fosse, il team di Elle Di Ufficio è in grado di fornirti tutta l’assistenza di cui necessiti, offrendoti le migliori soluzioni a oggi disponibili nel mercato in termini di performance e di qualità.

Per qualsiasi informazione o per un preventivo senza impegno, non esitare a contattarci. In alternativa, puoi passare a trovarci direttamente in sede, dove avremo la possibilità di illustrarti le proposte e i servizi IT con cui supportiamo le piccole, medie e grandi imprese. Ti ricordiamo che siamo a Buccinasco, in provincia di Milano, ma che il nostro team è in realtà operativo in tutta la Lombardia, pronto a rispondere alle esigenze informatiche di qualunque contesto professionale.

Elle di Ufficio

Elle Di Ufficio è un’azienda con esperienza trentennale nel campo della fornitura di servizi e apparecchiature per l’ufficio come computer, stampanti, centralini, mobili. Nasce nel 1987 dall’unione di Office Automation e Information Technology e ha sede nella provincia di Milano

Contatti

Largo Brugnatelli 5/3 20090 Buccinasco (MI)

Telefono 02 45712919
Email info@ellediufficio.it

Orari
Lun - Ven 08:30 - 18:00